Paolo Morena

Nato a Lanciano, ha iniziato giovanissimo lo studio del violino con G.Monch, debuttando a soli 13 anni come solista; successivamente ha proseguito gli studi sotto la guida di P.Vernikov, Y.Grubert, M.Vaitzner e M.Rizzi. Premiato in numerosi concorsi violinistici, si è esibito come solista con direttori di fama mondiale interpretando un repertorio che va da Bach a Bacalov.

Ha registrato per la R.A.I. il Concerto per violino di R.Schumann, Il primo concerto grosso di A.Schnitke, Il notturno per violino e orchestra di A.Shoemberg, nonché le sonate per violino e pianoforte di J.Brahms, S.Prokofiev, C.Franck, C.Szimanowsky, G. Martucci. Impegnatosi a fondo anche nella musica da camera, attualmente suona in duo con il pianista Simone Pedroni Nel 1999 è stato scelto da R.Chailly per ricoprire il ruolo di spalla dell’Orchestra Verdi di Milano e da allora è stato primo violino invitato in prestigiose orchestre italiane e straniere. Nel 2011 è stato nominato primo violino solista dell’Orchestra del prestigioso NCPA di Pechino (Gran Teatro Per le Arti). Nel 2004 il celebre compositore italo americano G.Menotti gli ha dedicato il suo concerto per violino, e nel 2006 il compositore L.Bacalov ha scritto per lui il suo concerto per violino e orchestra, che ha eseguito con successo clamoroso di pubblico e di critica. Nel 2013 gli è stato conferito il premio ‘’Dean Martin’’ per i suoi meriti artistici. Attualmente suona su uno splendido violino G.B.Guadagnini del 1771.